Sanremo 2017: Occidentali’s Karma e la rinascita del Festival

Il Festival di Sanremo 2017 si è svolto al teatro Ariston di Sanremo dal 7 all’11 febbraio 2017 ed è stato condotto da Carlo Conti e Maria De Filippi.

L’edizione 2017 del Festival di Sanremo è stata con ogni probabilità una delle migliori dell’ultimo decennio dal punto di vista musicale, sia per qualità che per originalità. Anche i dati Auditel fanno registrare una nota positiva rendendola la miglior edizione degli ultimi 15 anni. Durante la finale è stato ottenuto il 58,4% di share, raggiungendo la quota di ben 12 milioni di spettatori. Decisamente niente male.

Occidentali’s Karma: la scimmia nuda balla

Francesco Gabbani Occidentalis Karma sanremo

Anche sul palco le emozioni non sono sicuramente mancate e, dopo un’interminabile attesa, Francesco Gabbani, un ragazzo carrarese di 34 anni, ha inaspettatamente trionfato con la sua “Occidentali’s Karma“. Un brano provocatorio ed ironico, ma al tempo stesso accattivante ed esuberante.

Il giovane artista è riuscito nell’impresa di sorpassare in finale un vero e proprio colosso della musica italiana come Fiorella Mannoia, la quale era stata in grado di commuovere la platea con “Che sia benedetta“. Un brano forte e viscerale, definito da tutti come un vero e proprio “inno alla vita” e dato come favorito fino a pochi minuti dalla conclusione.

Alla fine però ha prevalso il volto nuovo del festival, Francesco Gabbani con la sua “scimmia nuda“. Una figura provocatoria ma densa di significati profondi, che mettono in luce le contraddizioni della società occidentale. La vittoria di Occidentali’s Karma può segnare la rinascita del Festival di Sanremo?

Ecco i video musicali delle due canzoni che hanno guidato la rinascita del Festival di Sanremo.

  • Occidentali’s Karma di Francesco Gabbani.

  • Che sia benedetta di Fiorella Mannoia.

E tu cosa ne pensi? Quale canzone hai apprezzato di più tra quelle in gara al Festival di Sanremo 2017?

Lascia un commento